It7

It7

VERSO I MULINI

 

POMARETTO – PERRERO

 

Pomaretto 620 m. – Fort Louis 830 m. – Albarea 1118 m. – Combagarino 1076 m. – Piano Faetto 845 m. – Perrero 820 m.

.

 

 

Tempo complessivo: 4.30 ore

Escursione molto interessante attraverso numerose borgate del versante destro del Germanasca. Da Pomaretto dove hanno sede il Museo Valdese “Antichi mestieri”, le vigne del rinomato vino Ramie ed il bel tempio Valdese, raggiunge la borgata Masselli e portarsi a monte dell’abitato presso il ponte sul Germanasca. Qui imboccare la mulattiera che poco più avanti si biforca. Prendere il ramo di destra che scavalca il canale della centrale idroelettrica di Perosa. La mulattiera sale in mezzo al bosco da cui si può ammirare il versante opposto della valle con i villaggi di Podio e di numerossimi “bari” un tempo interamente coltivati a vigneto del vino Ramie. Si giunge così a Fort Louis, piccolo gruppo di case adagiate sul costone che sbarra la Val Germanasca e che un tempo era fortificato come pure la torre, sul versante opposto. Attraversato il villaggio la mulattiera sale e si perviene ad Albarea. Quel bel villaggio era un tempo intensamente abitato. Da Albarea proseguire verso Riclaretto seguendo la strada carrozzabile fino a Combagarino, località posta ad anfiteatro dove troviamo l’antica cappella valdese, la chiesa di s. Anna e ca’ nostra. Seguendo la strada asfaltata che passa presso il cimitero, portarsi quindi al Barneo ed imboccare la vecchia strada comunale che scende prima a Trussan e poi a Pejroneo. Da qui il sentiero scende a tagliare il tornate della strada asfaltar e poi ad attraversare il Rio Claretto, per risalire sul versante opposto fino ai casolari di Aguglietta. A questo punto inizia un lungo tratto di falso piano in mezzo ad un rigoglioso bosco ceduo alternato ad ampie schiarite che consentono di ammirare sul versante opposto il territorio di Bovile (con il Mulino per cereali dei Vrocchi) San Martino. Chiotti e Trossieri. Si perviene così, senza eccessiva fatica, alla borgata di Serre Giors posta in un sito molto panoramico. seguendo la vecchia strada comunale si scende poi a Pian Faetto dove si trovano i resti di due vecchi mulini; si attraversa il Rio omonimo e si perviene alla strada asfaltata che, passando vicino ai ruderi dell’antico castello dei Trucchietti feudatari di Perrero, in pochi minuti conduce alla strada provinciale ed all’abitato di Perrero dove si trova il Mulino per cereali di Bruno Fassi che è visitabile. I resti di circa 40 Mulini sono presenti in Val Germanasca spesso passeggiando si possono vedere ancora le vecchie macine direttamente sul posto ove sorgeva il mulino oppure modernamente riutilizzate nei cortili delle abitazioni.   

 

 

TORNA AL MENU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.