Sostieni Valchisone.it visitando questi siti partners certificati a te non costa nulla

Ultima modifica

  • : Giovedì 25 Maggio 2017, 06:34:12

Accesso gestione articoli

Accesso Utenti

Visite & Stats

Top - Siti web

Top - Siti web 2

Siti Istituzionali

Archivio Articoli/News

home2

Bolt o Phelps?. Chi sarà il protagonista assoluto di questi giochi brasileri?. A due anni dai mondiali di futebol il Brasile si appresta ad essere al centro del mondo sportivo. Con qualche lacuna, molte e tante contestazioni. Siamo alla ricerca del duecentesimo medagliato d'oro. Si pensava Nibali. Gara perfetta quella della squadra italica. A trentachilometri dalla fine tre fuggitivi tra cui Nibali. Mancava ancora l'ultima rampa prima delle spiagge e del traguardo con sole a picco. Forse lì ci sarebbe stato l'attacco finale. La discesa della vista chinesa è stata fatale: terreno scivoloso, Nibali a terra, olimpiade finita e con la caduta il sogno del duecentesimo oro e del primo oro personale. Arriverà il duecentesimo, per NIbali delusione tremenda. Passeggiano gli States del basket contro la Cina pronti via 30-10, ci poteva essere anche l'Italia senza quella maledetta ultima partita del preolimpico. Attenzione alla Serbia potenziale seconda. Contestazioni per le olimpiadi che non redistribuiscono e delle spese faraoniche. Olimpiadi degli atleti sospesi poi riammessi. La cinese, sospesa e riammessa, 400 misti di nuoto, oro olimpico a Londra con record del mondo, rientra ma finisce ventisettesima. Toccherà alla Pellegrini, alla scherma, forse alla pallanuoto, per la pallavolo è durissima ma non impossibile anche se le ragazze l'esordio è amaro con la Serbia. Panorami mozzafiato, musica, sobria la cerimonia d'apertura. A Londra furono ventotto le medaglie per ora siamo a due

Pubblicato in Sport

Meno ventiquattro. Un soffio, siamo ormai entrati in un countdown irriversibile. Mangio, dormo, lavoro, respiro. Non sono colpito da crisi d'ansia per le olimpiadi semmai da crisi di respirazione dovute all'aria non proprio salubre. Il 22 e il 29 bloccheremo il traffico visto che il pm10 dilaga imperterrito come se tagliasse a metà il burro o la difesa del Milan. Approvato il bilancio dei giochi plausi a tutti, il plauso del Toroc è uno sgarbo istituzionale alla Provincia dimenticata nei ringraziamenti non comune e Regione. Saitta prima di firmare ha chiesto informazioni a revisori. Diffidare di un bilancio che è parso quasiquasi ondivago, rosso, rosso fuoco, rosso pallido, rosso meno intenso a seconda delle stagioni, mi è sembrato un tantino esagerato. Bisogna vivere l'atmosfera olimpica che è anche sinonimo di pace e di tregua--------Proprio this morning in un bar cittadino mi è capitato di assistere ad un dibattito sul traffico nello specifico e in generale sulle Olimpiadi. Qualcuno ieri aveva vissuto la giornata di blocchi dei metalmeccanici e riproponeva il tema traffico in tilt dal 10 febbraio circa.La diatriba è durata lo spazio di un attimo:i sostenitori dei giochi a tutti i costi erano pochini, ma quei pochini si sono difesi alla grande. Perchè, ha spiegato un signore attempato, qualche sacrificio sarà ricompensato in futuro. Già, sta scomparendo la nostra cultura industriale, ci dobbiamo riciclare. Va bene, ha spiegato una signora molto teatrale, verificheremo al termine, però, intanto vivremo blindati e sarà dura fare le cose abituali.Il barista, invece, chissà perchè..... parlava di occasione unica ed irripetibile, di evento che non vivremo mai più.Siete proprio torinesi ha arguito un giovane eloquentissimo,a chi criticava i prezzi dei biglietti per l'evento.A Milano sarebbe tutto sold out e nessuno avrebbe da ridire su corsie olimpiche,limitazioni, eccetera,eccetera."Hai ragione" all'eloquente che cercava con lo sguardo conforto dal mio agire "infatti i milanesi comprano casa a Torino proprio per farci comprendere quanto siamo torinesi".Non so quanti di voi dibattano di olimpiadi ma le considerazioni ascoltate in questo bar very central,direi centro dell'Olimpica sono stati illuminanti.Siamo tutti pronti a stare davanti alla tivvù!.

 

Maya@valchisone.it

 

Pubblicato in Sport

Meno venticinque. I metalmeccanici torinesi, piemontesi, lombardi e liguri sono scesi in piazza a difesa del loro biennio economico. Blocchi stradali un pò ovunque, Torino-Milano, Torino-Pinerolo. Il contratto è scaduto il 1 gennaio 2005, un anno e sedici giorni fa. Più di 50 ore di sciopero, una trattativa arenata per mesi sui 60 euro della controparte. Ricordo che la richiesta sindacale era di 105 euro plus 25 per tutti quei lavoratori che non hanno "diritto" alla contrattazione di secondo livello. Hanno ragione questi ragazzi e queste ragazze ad essere furiosi. Perchè solo ed esclusivamente loro devono pagare la crisi del paese?. Gente che vive con meno o poco più di 1000 euro al mese. Spesso precari, interinali, flessibili. Domani a Milano si riunisce federmeccanica per la decisione finale: contratto, si, si tratta, contratto, no, non si tratta. Facciamo il tifo per i metalmeccanici!. Malgrado l'euforia preolimpica non dimentichiamoci di loro tra corsie olimpiche, limitazioni olimpiche, concerti olimpici e non dimentichiamo i 700 cassintegrati di Mirafiori per cui il governo non vuole concedere la mobilità Lunga. Esco dai confini cittadini per domandare notizie. La giornalista Jill Carroll. In Italia è stata letteralmente cancellata da Unipol-Bnl-Fiorani-Berlusconi vs Ds e Della Valle. E Della Valle contro Galliani. E il direttore di raiuno, Del Noce, (che al di là dello schieramento deve essere esonerato, come sarà l'Ancelotti milanese se prosegue così), che oscura la moglie di Prodi. Si sa qualcosa di Jill Carrol nel giorno in cui una donna conquista la presidenza del Cile!

Maya@valchisone.it

 

Pubblicato in Sport

 Meno ventotto, cresce la febbre olimpica. O non cresce?. A rovinare la placida/nervosa attesa giunge oggi la notizia che la guardia di finanza ha perquisito la sede del Toroc alla ricerca di documenti del 2004. Il Toroc minimizza. Dopo la magra figura "Rota-Pochettino" un nuovo rovescio sull'organizzazione olimpica. A Torino non solo limitazioni e corsie olimpiche ma anche gli stendardi rossi con i cerchi bianchi: sono comparsi un pò dovunque. Sembrano gli stendardi di un film di Kurosawa, anzi penso che l'idea sia nata proprio osservando quei drappi colorati in stile asiatico. Ma i mutamenti della city always on the move si notano anche negli annunci pubblicitari. E' tutto un fiorire di scuole di tango manco fossimo a Baires. Il tango è un ballo appassionato e difficile il Po come il Rio de la Plata?.Potere della televisione e della trasmissione sui balli. L'epicentro del mondo danzante non è più la salsa, almeno nella city olimpica-Il presidente del consiglio è scatenato: va a Porta a Porta a dichiarare coram populo che si recherà a trovare i magistrati per portare fondamentali notizie sulla scalata Unipol-Bnl. Cioè ad accusare i ds. Segno dei tempi: una volta queste dichiarazioni (peraltro primo caso assoluto di un presidente del consiglio che denuncia l'opposizione)erano affidate alle agenzie di stampa. Oggi, ogni notizia parte da Porta a Porta, vero epicentro della politica italiana. Il giorno dopo va dai magistrati e viene ascoltato come persona informata sui fatti. Pare che non abbia rilasciato dichiarazioni fondamentali e che i magistrati abbiano registrato, ringraziato e stralciato. Insomma, tanto rumore per nulla, in piena era olimpica. Maya@valchisone.it

 

 

Pubblicato in Attualità

Siamo a meno trentuno, quasi al confine con trenta. La notizia olimpica del giorno è il ritiro di Isolde Kostner dall'avvenimento per dedicarsi alla prossima nascita del figlio. Giusto oggi di discuteva di come Torino e non le Olimpiadi è stata reclamizzata in questi anni all'estero. Con modi molto sabaudi!. La monocultura industriale ha sommerso il patrimonio artistico della città. Quanti in Francia sanno che a Torino esiste il secondo museo egizio al mondo. Quanti in Svizzera sanno che la reggia di Venaria può gareggiare con quella di Versailles?. Quanti in Nevada sanno che esiste la Mole Antonelliana?. Quanti in Germania conoscono Palazzo Madama?. Quanti in Gran Bretagna conosco il Museo del Risorgimento?. Macchè, Venice, Florence, Rome, Naples. Orbene, siamo consapevoli di non poterci trasformare in albergatori&dediti al turismo ma sarebbe opportuno nell'era mediatica per eccellenza vendere meglio il prodotto. Che è un signor prodotto, ricco di storia e di cultura, non solo di bugianen e travet. Veniamo alla prima pagina di oggi della cronaca cittadina del quotidiano della città olimpica:in funzione anche olimpica i clockers dei Murazzi e del Valentino stanno sloggiando in altre zone della città.Funziona così: prima tre, poi trenta. Per recuperare la vivibilità occorre non solo prevenzione ma anche poi occupazione con manifestazioni ed eventi. Ben oltre le Olimpiadi. La vergogna del Valentino è durata per anni, ve lo dice un non forcaiolo. La netta sensazione di entrare in una terra di nessuno. Ho e non sono il solo, l'impressione che gli sforzi per migliorarci si fermeranno il 26 febbraio: anche se dopo lo ricordo a caratteri cubitali ci saranno le Paraolimpiadi. Dobbiamo crescere per noi stessi, per noi che vivremo la città anche dopo questo turbinio di gare. Personalmente sono poco interessato alle tende antiestetiche dei cortili del centro-storico, molto di più alla creazione di una città a misura d'uomo dove si può attraversare le strisce pedonali senza essere investito da uno che ha fretta di andare a lavorare. Dobbiamo crescere anche e molto noi torinesi, così piena della nostra cultura del tempo (non libero) e del lavoro.In ogni caso,Torino assicuro i turisti,vi sorprenderà.

 

Maya@valchisone.it

 

Pubblicato in Attualità

Segui le ultime news

Cerchi qualcosa nel sito?

Webcam

Tutte le webcam aggiornate

Non essere tirchio!

Regalaci un Mi Piace!

Grazie!

Facebook

Meteo Valchisone

Meteo per 5 giorni

 PREVISIONI
WHEATHER FORECAST

 

Scegli la tua Stazione Meteo

barometro

Villar Perosa

 

Roure

 

Pragelato

Siti Partners

 logo ufficial application meteo pinrolese team

logo 300x235

Pineroloplay

Contatti mail         Informativa sui cookies            Privacy                skype

 

Valid Robots.txt

 

Valchisone.it non ha scopo di lucro, i banner pubblicitari presenti servono unicamente a coprire le spese di gestione e mantenimento.Tutto il materiale presente nel sito è di proprietà dei legittimi proprietari. Non intendiamo violare nessun tipo di copyright. Il proprietario del sito si intende sollevato da ogni responsabilità per danni causati da dichiarazioni personali rese nei confronti di terzi fruitori e non del sito e da qualsiasi informazione tesa a screditare ogni persona o attività.