Siti partners certificati consigliati

Ultima modifica

  • : Domenica 27 Settembre 2020, 18:59:25

Accesso gestione articoli

Accesso Utenti

Visite & Stats

Top - Siti web

Top - Siti web 2

Siti Istituzionali

Archivio Articoli/News

home2

Lunedì, 02 Maggio 2016 07:55

Storia dei comuni olimpici: Torre Pellice

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

By Vale
Torre Pellice è scrigno di una grande storia. Storia fatta di lotte, guerre, periodi di ricchezza ed altri difficili, ma sempre basata sulla coerenza e la fedeltà ai valori di libertà ed uguaglianza sociale. Questa ridente cittadina della Val Pellice è stata definita da Edmondo De Amicis la "Ginevra Italiana" ed è considerata dai Valdesi nel mondo la loro capitale. Per i valdesi, il cammino per il riconoscimento e la libertà di culto è stato lungo e sanguinoso e Torre Pellice ne ha fatto da scenario. La storia medievale giunta fino a noi è scarsa; intorno all'anno 1000 vennero costruiti quattro castelli feudali nella zona: a Torre Pellice, Luserna, Bricherasio e Perrero. Cominciarono poi a giungere a Torre Pellice dalla Francia i primi valdesi. Ecco la descrizione che diede De Amicis agli abitanti di Torre Pellice: “…un popolo singolare, che forma come una nazione a parte nel seno della nostra nazione, raccolto quasi tutto e accampato in una vasta fortezza quadrilatera di montagne dirupate e boscose…”.  Da qui in poi la società di Torre Pellice si andò sempre più dividendo dal punto di vista religioso. Intanto, le lotte che nascevano e si sviluppavano nella vicina Francia influenzavano anche le popolazioni della Val Pellice. Uno dei momenti più difficili per gli abitanti di Torre Pellice fu il XVII secolo. Le guerre di religione di intensificarono e cattolici e valdesi si divisero nettamente in ogni attività e aspetto della vita sociale. Come se non bastasse, nel 1630 la peste si portò via quasi 6000 persone, nella valle e nei dintorni. Il secolo dei Lumi portò un po' di equilibrio anche in questa travagliata valle ma la miseria rimaneva molta, soprattutto nelle annate in cui il tempo rovinava i raccolti. Nacquero quindi i primi stabilimenti dedicati al filaggio, così, l'economia, prima prevalentemente agricola, cominciò un processo di industrializzazione. A fine secolo, l'aria di libertà che si respirava in tutta Europa dopo la rivoluzione francese giunse anche a Torre Pellice. Vennero eliminati i privilegi feudali, l'idea di considerare tutti i cittadiini liberi e borghesi iniziava a farsi strada e anche i valdesi vennero considerati cittadini a pieno diritto. Purtroppo i momenti difficili non erano finiti: nel 1808 un violento terremoto portò distruzione e morte e l'economia ne soffrì molto. Intanto, con la caduta di Napoleone, il territorio tornò sotto i Savoia. Finalmente per la maggioranza degli abitanti di Torre Pellice, i valdesi, iniziava un periodo migliore. Il 17 febbraio 1848 Carl Alberto firmò l'editto secondo il quale i valdesi potevano praticare liberamente il loro culto. Fu uno dei momenti più importanti per tutte le comunità valdesi d'Italia. Continuava intanto l'industrializzazione di Torre e dintorni: nacquero numerosi stabilimenti tessili, stamperie, fabbriche di grafite e pastifici. Col XX secolo Torre visse profondamente il periodo della Resistenza contro la dittatura nazifascista con dei veri eserciti di bande partigiane. Nel dopoguerra Torre Pellice visse nuovamente un periodo non molto facile, l'economia era in bilico e cominciarono ad intraverdersi i primi presagi dell'esodo che sarebbe seguito. Oggi Torre Pellice è il più importante centro valdese del mondo, la popolazione, di circa 4.600 abitanti è bireligiosa. E' meta di turismo religioso e residenziale. Ai turisti Torre Pellice offre la possibilità di conoscere molti aspetti della sua importante storia: un Museo Storico Valdese, una Casa Valdese e un Museo del Vecchio Mulino e, inoltre, uno Studio per l'arte contemporanea e una Civica Galleria d'arte contemporanea. Durante le olimpiadi di Torino 2006, il palazzo del ghiaccio di Torre Pellice ospiterà gli allenamenti degli atleti.

Letto 1191 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Cerchi qualcosa nel sito?

Webcam

Tutte le webcam aggiornate

Non essere tirchio!

Metti qui un MI PIACE Grazie!

Facebook

Meteo Valchisone

Meteo per 5 giorni

 PREVISIONI
WHEATHER FORECAST

 

Scegli la tua Stazione Meteo

barometro

Villar Perosa

 

Roure

 

Pragelato

Torre Pellice

Cro San Pietro

Siti Partners

 logo ufficial application meteo pinrolese team

logo 300x235

Pineroloplay

Contatti mail         Informativa sui cookies            Privacy                skype

 

Valid Robots.txt

 

Valchisone.it non ha scopo di lucro, i banner pubblicitari presenti servono unicamente a coprire le spese di gestione e mantenimento.Tutto il materiale presente nel sito è di proprietà dei legittimi proprietari. Non intendiamo violare nessun tipo di copyright. Il proprietario del sito si intende sollevato da ogni responsabilità per danni causati da dichiarazioni personali rese nei confronti di terzi fruitori e non del sito e da qualsiasi informazione tesa a screditare ogni persona o attività.